DSC_5354

Il 1° dicembre 2018 è stato inaugurato CLASSIS Ravenna. Museo della città e del territorio, un nuovissimo museo che arrichisce il percorso storico-artistico del Parco Archeologico di Classe, che comprende anche gli scavi archeologici dell’Antico Porto di Classe, la Basilica di Sant’Apollinare in Classe e il complesso monumentale di San Severo.

Il museo è allestito all’interno di un ex-zuccherificio, trasformato adeguando gli spazi alla nuova destinazione d’uso. Due mondi opposti, quello archeologico e quello dell’archeologia industriale, che qui si incontrano per creare un’atmosfera unica e davvero coinvolgente.

All’esterno del Museo veniamo accolti dal mosaico dell’onda, una lunga onda in mosaico ideata dall’architetto Andrea Mandara (curatore del progetto del Museo della Città e del Territorio di Classe) e dal professor Paolo Racagni, noto mosaicista ravennate e direttore artistico dell’iniziativa. L’onda ci connette immediatamente al rapporto fondamentale che la città di Ravenna ha intrecciato con l’acqua, rapporto che è il tema iniziale del percorso espositivo. Il viaggio all’interno del museo ci invita a ripercorrere lo sviluppo della città e del suo territorio attraverso i momenti storici più importanti: le origini tra Etruschi ed Umbri, l’età romana repubblicana e imperiale, i secoli della Ravenna capitale e centro del potere, l’età di Teodorico e la conquista bizantina (540 d.C.). L’ultima sezione è dedicata ai reperti provenienti dagli scavi della basilica di San Severo, un imponente edificio di VI secolo che diviene nel Medioevo sede di un monastero.

Tantissimi reperti, installazioni multimediali, plastici e un allestimento moderno e accattivante ci guidano in un viaggio nel tempo che consiglio a tutti i turisti e soprattutto agli studenti di tutte le scuole!

In questa gallery vi presento una piccola selezione di alcune delle opere esposte…

LEAVE A REPLY